Criptovalute, il 2018 sarà l’anno della maxi rotazione

9 febbraio 2018, di Alessandra Caparello

NEW YORK (WSI) – Il 2018 è l’anno della grande rotazione delle criptovalute, da quelle più grandi come il Bitcoin a quelle più piccole. A dirlo alla CNBC Tom Lee della Fundstrat Global Advisor, uno dei primi investitori di Wall Street in Bitcoin.

“Pensiamo che il 2018 sarà l’anno della rotazione. Ma la rotazione a cui ci riferiamo è tra le monete più piccole “.

Lee indica gli alt-coin, o monete più piccole con un tetto di mercato inferiore a 3 miliardi di dollari, che si sono mobilitate più del 300 per cento negli ultimi quattro anni, come prova della tendenza alla cripto-rotazione. Mentre il Bitcoin è stato il leader del mercato della moneta digitale, ma all’inizio di questo mese ha perso più di un terzo del suo valore, precipitando dal suo massimo di dicembre di 19.500 dollari a meno di 10.000 dollari. Nel frattempo, altre criptovalute hanno fatto abbastanza bene durante lo stesso periodo.

Ad esempio la Raiblocks Alt-coin, che ha un capitalizzazione di mercato di meno di $3 miliardi di dollari, è in crescita quasi del 600 per cento. Anche altre criptovalute  tra cui Stellar e Neo, Ripple ed Ethereum hanno superato le loro prestazioni nello stesso periodo.

La rotazione delle cripto-valute permette agli investitori che hanno perso l’onda iniziale di investimenti in valuta digitale con il Bitcoin di investire in altre attività in valuta digitale, ha detto Lee. E mentre la specialità di bitcoin è di qualificarsi come loro digitale, altre monete digitali offrono altre opzioni, come quella dei sistemi di pagamento. A parte tutto, Lee afferma che il valore del Bitcoin dovrebbe raggiungere i 25.000 dollari entro la fine del 2018.

 

Hai dimenticato la password?