Brexit, nuovo hub finanziario Ue: Francoforte favorita

21 marzo 2017, di Mariangela Tessa

Nella gara per diventare il nuovo centro finanziario più importante del Vecchio Continente dopo la Brexit, Francoforte ne esce finora come la vincente. La città tedesca, sede della Banca Centrale Europea, sta infatti facendo meglio di Dublino, Parigi, Amsterdam, Madrid e Milano per accaparrarsi i big finanziari a caccia di una sede nell’Unione europea.

E’ quanto emerge in un sondaggio del Financial Times, condotto tra trenta banchieri, secondo cui se è vero che Londra rimarrà il centro finanziario preminente dell’Europa, la città tedesca diventerà il centro di gravità delle operazioni finanziarie per il Vecchio Continente.

“I tedeschi sono molto più avanti e i francesi non riesco a crederci”, ha sottolineato un intervistato.

Oltre a mettere in evidenza i potenziali guadagni per Francoforte, gli intervistati sottolineano anche che il Lussemburgo potrebbe guadagnare posti di lavoro nel risparmio gestito e assicurativo, mentre Varsavia dovrebbe beneficiare di un’altra ondata di outsourcing.

Tutto questo mente la premier Theresa May ha confermato che scriverà all’Unione europea il 29 marzo per attivare l’articolo 50 del Trattato di Lisbona che notifica formalmente le intenzioni della Gran Bretagna di abbandonare l’Unione europea.

L’invio della lettera mercoledì prossimo darà il via al conto alla rovescia di due anni che porteranno di fatto la Gran Bretagna fuori dall’Unione europea e permetterà anche l’avvio dei negoziati tra Londra e Bruxelles nelle prossime settimane.

 

 

Hai dimenticato la password?