WARNER-LAMBERT COSTRETTA A RITIRARE FARMACO

22 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Warner-Lambert (WLA) ha ritirato dal mercato americano Rezulin, un controverso farmaco contro il diabete, dopo un’ingiunzione della Food and Drug Administration (FDA), l’ente che controlla il commercio e il consumo dei famaci negli Usa.

Secondo la FDA, Rezulin provoca spiacevoli effetti collaterali pur portando i pazienti afflitti dal diabete di tipo II a grandi miglioramenti.

Con il ritiro del farmaco sotto accusa, che ha contribuito all’aumento delle vendite – 625 milioni di dollari – di Warner-Lambert per il 1999, i pazienti potranno contare esclusivamente su Avadia, prodotto da SmithKline Beecham (SBH), e Actos, prodotto Eli Lilly and Takeda Pharmaceuticals (LLY).

Il titolo (WLA) ha chiuso ieri a $95, in ribasso dello 0,26%, mentre (LLY) ha chiuso a $61,68, in rialzo dell’1,54%. (SBH) ha chiuso a $67, in rialzo del 3,68%.