WALL STREET TENTA DI ESTENDERE IL RIMBALZO

2 Febbraio 2010, di Redazione Wall Street Italia

Partenza incerta per l’azionario americano, con non riesce ad estendere conconvizione il rally di ieri. I listini hanno incontrato una certa resistenza tecnica e gli investitori preferiscono mantenere un approccio improntato alla cautela dopo i pesanti cali accusati in gennaio (-3.7%). Il Dow Jones avanza dello 0.13% a quota 10199.05, il Nasdaq dello 0.05% a 2172.18 punti, mentre l’S&P 500 dello 0.15% attestandosi in area 1090.84.

Tra le notizie piu’ rilevanti di giornata si segnalano alcune trimestrali. I conti fiscali annunciati sin qui hanno nel complesso battuto le attese, ma difficilmente hanno agito da catalizzatore degli acquisti, con il mercato che ha dimostrato di essere molto esigente su questo fronte.

Un esempio lampante lo offre Dow Chemical, in ribasso del 5.5% malgrado la trimestrale abbia sorpreso in positivo. Rappresenta un’eccezione da questo punto di vista UPS , in rialzo di oltre l’1% sulla scia di utili migliori del previsto. I profitti in calo annunciati dalla produttrice di elettrodomestici Whirlpool sono invece offuscati dalla revisione al rialzo della guidance e i titolo accelera del 5%.

Per i tuoi investimenti, segui il feed in tempo reale di Wall Street Italia INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.77 euro al giorno, provalo ora!

Sempre all’interno della sfera societaria, dopo i conti superiori alle attese di Exxon Mobil, la trimestrale di BP non e’ stata altrettanto solida, risultando inferiore alle stime in gran parte a causa della debole prova della divisione di raffinazione. i titoli scivoalno del 4.5%.

In forte denaro Lexmark International (+11.5%) dopo che la seconda maggiore produttrice di stampanti negli Stati Uniti ha fatto meglio delle attese. Barnes & Noble fa un balzo di quasi 20 punti percentuali dopo che il miliardario Ron Burkle ha sottolineato di voler entrare in possesso di oltre un terzo della quota della venditrice di libri, criticando le limitazioni imposte alla strategia di investimento della societa’.

In ambito macro l’attenzione sara’ rivolta alla vendita di case con contratti in corso relativa al mese di dicembre, attesa alle 16 italiane, alle vendite di auto (prevista alle 20) e all’udienza del capo del dicastero del Tesoro Usa Timothy Giethner sul piano di bilancio da $3800 miliardi dell’amministrazione Obama.

I fari saranno inoltre puntati anche sulla testimonianza di Volcker, ex presidente della Fed e attuale consulente dell’Economic Recovery Advisory Board, sul sistema di controllo delle attivita’ piu’ rischiose svolte dalle banche. Ancora non si conosce la data precisa di inizio dell’udienza. Si parla delle 16:30 o delle 20:30 italiane.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico salgono i prezzi del greggio. I futures con consegna marzo avanzano di $0.66 attestandosi a quota $75.09 al barile. Sul valutario la moneta unica e’ in rialzo a $1.3949. In progresso anche l’oro a $1112.00 l’oncia (+$7.00). In lieve rialzo i prezzi dei Titoli di Stato, con il rendimento sul benchmark decennale che si attesta al 3.6500% dal 3.6540% di ieri.