WALL STREET: NASDAQ IN ROSSO DOPO COMMENTO MOBIUS

30 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

I titoli dell’high-tech sono ripiombati in profondo rosso su continui commenti negativi da parte di influenti analisti sul potenziale dei titoli Internet.

Giovedi’ Mark Mobius, il capo analista del fondo Templeton Fund ($12 miliardi in attivita’) ha avvertito per la seconda volta in 48 ore che il nervosismo degli investitori sulle super valutazioni dei titoli Internet potrebbe presto tradursi in una correzione di almeno il 50%.

Mobius ha reiterato giovedi’ mattina in un’intervista Tv che ”molte societa’ del settore Internet sono destinate a scomparire presto”. Cinque anni sarebbe il periodo di tempo entro cui moltissime aziende della Rete non ci saranno piu’. (vedi storia WSI)

Il Nasdaq registra forti perdite da martedi’ scorso, quando l’influente analista della Goldman Sachs, Abby Joseph Cohen, ha annunciato di aver effettuato una riduzione del proprio portafoglio azionario sulla base del rischio del settore high-tech dal 70% al 65%. Martedi’ l’indice dell’high-tech aveva chiuso in calo del 2,32%.