WALL STREET IN RIALZO PER OTTIMISMO SU PROFITTI

18 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Fondamentali in ordine e buoni profitti sembrano essere i criteri che hanno mosso gli investitori in una campagna acquisti che, alla soglia di meta’ giornata, ha spinto in rialzo il Nasdaq del 4,73% e l’indice Dow Jones dell’1,15%.

(controlla le quotazioni degli indici aggiornate in TEMPO REALE sulla prima pagina)

I mercati sono in attesa dei risultati trimestrali di alcune grandi societa’, che verranno diffusi alla chiusura della borsa, ma intanto le anticipazioni hanno animato gli scambi.

Morgan Stanley Dean Witter ha rivisto in positivo questa mattina il rating di Intel (INTC) e il piu’ grande produttore mondiale di microprocessori, che annuncera’ i risultati in serata, guadagna il 4,67% sopra quota 128 dollari. Le stime della banca d’ffari tuttavia indicano che il titolo raggiungera’ i 175 dollari entro 12 mesi.

Secondo la societa’ di previsioni economiche First Call/Thomson Financial, le societa’ incluse nello Standard & Poor’s 500 dovrebbero compessivamente riportare un tasso di crescita pari al 20,7% per il trimestre, rispetto a un +17,5% del trimestre precedente.

Tra le 138 societa’ che hanno gia riportato gli utili per il primo trimestre, il tasso di crescita dei profitti ha registrato una media del 24,6%. Non solo: di queste 138 societa’, il 72% ha battuto al rialzo le stime degli analisti di Wall Street, mentre il 22% ha riportato utili in linea con le previsioni.

Tra i titoli in movimento:

Le azioni Texas Instruments (TXN) hanno restituito nel pre borsa parte dell’aumento del 13% di lunedi’, dopo aver riportato per il primo trimestre utili di 55 centesimi ad azione, superiori alle aspettative, ma inferiori a quanto il mercato sperasse. Il fatturato e’ aumentato del 27% a 2,65 miliardi di dollari spinto dalle vendite dei processori digitali usati nelle apparecchiature wireless.
Il titolo e’ in ribasso del 3,86%.

Vitesse Semiconductor (VTSS) ha perso terreno in mattinata nonostante abbia riportato 16 centesimi ad azione, contro i 9 dell’anno scorso e il fatturato sia cresciuto del 50% a 100,2 milioni di dollari.
Credit Suisse First Boston ha ridotto il rating della societa’ e il titolo sta perdendo il 13,77%.

Cypress Semiconductor (CY) ha guadagnato il 356% in piu’ rispetto all’ anno scorso e ha riportato 41 centesimi ad azione. Il fatturato di 219,9 milioni di dollari e’ salito del 20,2% rispetto all’ultimo trimestre e del 66,1% rispetto all’anno scorso. Il titolo fluttua attorno alla soglia di parita’.

DoubleClick( DCLK) ha riportato risultati in linea con le previsioni di 11 centesimi di perdita. Il fatturato e’ pero’ salito del 179% a 110,1 milioni di dollari e Credit Suisse First Boston ha aumentato il rating della societa’ fissando il target di prezzo a 90 dollari.
Nonostante questo il titolo sta perdendo il 6,7%.

EMC (EMC) ha perso terreno nel pre borsa, ma ha riportato un aumento del 50% degli utili, a 30 centesimi ad azione, e un fatturato in crescita del 23% grazie alle vendite di software. Il titolo e’ pressoche’ invariato rispetto alla chiusura di ieri.

Coca-Cola (KO) ha riportato per il primo periodo 32 centesimi ad azione, contro i 21 centesimi previsti dagli analisti. Il segnale di ripresa che arriva dal gigante delle bollicine non ha tuttavia convinto gli investitori e il titolo perde il 2,28%.

Anche Johnson&Johnson (JNJ) ha superato le aspettative degli analisti riportando 93 centesimi, 2 centesimi in piu’ del previsto. Il fatturato, di 7,3 milioni di dollari e’ salito del 9%.
Viene ora scambiato a 81 dollari, in rialzo del 4,84%.

Pfizer (PFE) ha annunciato utili di 28 centesimi ad azione, in crescita del 33% grazie alle vendite dei farmaci anti-colesterolo Lipitor e quelli per l’artrite Celebrex. Il titolo sta crescendo del 3,45%.

PaineWebber (PWJ) ha riportato profitti di 1,16 dollari ad azione, in aumento del 10% rispetto all’anno scorso e superiori di 7 centesimi rispetto alle previsioni. E’ in aumento del 3,22%.

Micron Technology (MU) ha ricevuto un upgrading da Morgan Stanley che ha anche aumentato il target di prezzo da 140 a 170 dollari.
Il titolo e’ in rialzo dell’8,9%.

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ trattati al New York Stock Exchange (dati delle 12:00) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(AOL) America Online, Inc. 11,526,300 59.813 +1.063 +1.81%;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 10,939,200 27.813 +1.250 +4.71%;

(LU) Lucent Technologies Inc. 9,946,700 57.875 +3.750 +6.93%;

(T) AT&T Corp. 8,469,900 49.875 +3.063 +6.54%;

(NOK) Nokia Corporation 8,480,000 50.688 -0.063 -0.12%;

(TYC) Tyco International Ltd. 7,389,600 44.375 -1.500 -3.27%;

(PFE) Pfizer Inc 7,196,300 39.375 +1.375 +3.62%;

(TXN) Texas Instruments Incorporated 6,055,300 144.563 -4.438 -2.98%;

(C) Citigroup Inc. 5,694,700 62.688 +3.438 +5.80%;

(NT) Nortel Networks Corporation 4,870,200 103.688 +2.313 +2.28%.

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ trattati al Nasdaq (dati delle 12:00) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 45,980,500 67.938 +1.438 +2.16%;

(MSFT) Microsoft Corporation 26,803,800 81.688 +5.813 +7.66%;

(INTC) Intel Corporation 24,914,500 130.250 +7.250 +5.89%;

(ORCL) Oracle Corporation 19,644,500 77.250 +2.438 +3.26%;

(SUNW) Sun Microsystems, Inc. 17,819,500 91.000 +6.125 +7.22%;

(DELL) Dell Computer Corporation 18,528,800 51.438 +2.688 +5.51%;

(JDSU) JDS Uniphase Corporation 14,320,900 96.000 -2.000 -2.04%;

(WCOM) MCI WorldCom, Inc. 12,389,200 40.750 +0.625 +1.56%;

(BVSN) BroadVision, Inc. 11,493,400 34.438 +7.563 +28.14%;

(VTSS) Vitesse Semiconductor Corporation 9,753,000 63.125 -9.938 -13.60%.