WALL STREET: DOW RITORNA IN PARITA’, NASDAQ CALA

24 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

L’indice Nasdaq continua a peggiorare dopo aver raggiunto un calo di oltre il 6.6%, sotto pressione dopo la notizia apparsa sul Wall Street Journal di un possibile smembramento del colosso informatico Microsoft (MSFT).

Dal momento che (MSFT) fa parte sia dell’indice Nasdaq Composite, sia dell’indice Dow Jones Industrial Average, sia dello S&P 500, il suo andamento ha un peso determinante su tutti i mercati.

Il Dow Jones e’ invece riuscito a risalire in parita’, mentre gli investitori tolgono il denaro dall’high-tech per investirlo in titoli che offrono minore volatilita’.

– A peggiorare lo scenario su Microsoft, il fatturato del primo trimestre inferiore alle aspettative e l’abbassamento del rating del titolo da parte di giganti del brokeraggio come Goldman Sachs e Lehman Brothers.

– gli unici a beneficiare, nel settore high-tech, dell’attuale clima di vendite selvagge sono le azioni delle societa’ impegnate nello sviluppo di prodotti in Linux: VA Linux Systems (LNUX) e Redhat (RHAT).

Tra i settori in rialzo: farmaceutico, tessile, chimico, aerospaziale, petrolifero.

Tra i settori deboli: tecnologici, brokeraggio, biotech, intrattenimento, ospedaliero, media.