WALL STREET: BORSE IN RIALZO SU UTILI E DATI

18 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Una serie di utili positivi e dati economici incoraggianti sono alla radice del rialzo di stamane.

Tecnicamente, il fatto che il Nasdaq e’ in grado di mantenere il guadagno di lunedi’ del 6,6% incoraggia l’ottimismo degli investitori nell’high-tech.

Il dipartimento del Commercio Usa ha diffuso questa mattina il dato relativo alla costruzione di nuove case negli Stati uniti in marzo, rivelando una brusca flessione dell’11.2% a quota 1,604 milioni, contro la previsione di 1,73 milioni dei principali analisti. Si tratta della flessione piu’ marcata dal gennaio 1994. (vedi storia WSI).

Nella misura in cui l’attenzione degli investitori si concentra sempre piu’ sugli utili aziendali e sempre meno sul bagno di sangue della settimana scorsa, gli ordini di acquisto sul mercato diventano sempre piu’ visibili.

Sul mercato allargato, il carbutante viene dagli utili positivi di aziende come: Coca-Cola, EMC, Pfizer, Caterpillar, e Johnson & Johnson.

Utili trimestrali positivi dovrebbero inoltre aiutare il Nasdaq Composite a mantenere i guadagni di lunedi’. Tra gli utili dell’high tech: Texas Instruments, Novellus Systems, Cypress Semiconductor, e Kulicke & Soffa.

Mezz’ora dopo l’apertura delle contrattazioni, i settori piu’ forti sono l’aeronautico, carta, petrolio, semiconduttori, biotech, Internet.

Tra i settori deboli: chimico, farmaceutico, cosmetica, materialida costruzione