Perché affidarsi ad un consulente finanziario

25 Febbraio 2021, di Redazione Wall Street Italia

Articolo di Valeria Scotto Rosato, consulente patrimoniale di Livorno

Mi chiamo Valeria Scotto Rosato, ho 33 anni e sono una consulente finanziaria, libera professionista, che collabora con una nota mandante. Sono sposata e sono mamma di una piccola peste di 2 anni e mezzo, che mi rende la vita molto movimentata, ma anche, e direi soprattutto, ricca di gioie.

Adoro viaggiare per potermi confrontare con nuove culture; ritengo che ogni popolo abbia qualcosa da insegnarci. Viaggiare apre la mente e ci rende più flessibili al cambiamento.

 

 

Curiosa per natura, mi annoio facilmente se relegata in ruoli poco dinamici. Le mie qualità più spiccate sono sicuramente l’empatia e la capacità di ascolto.

Essere in grado di comprendere le persone ed immedesimarsi nelle loro situazioni di vita è fondamentale nel mio lavoro, per riconoscere le diverse esigenze di ogni cliente.

Quello che noto di più è che spesso i clienti (o potenziali) non sanno di cosa si occupa davvero un consulente finanziario. Non conoscono tutti i risvolti di questo lavoro, le attività nel dettaglio, la forma mentis, gli approfondimenti tecnici e burocratici, la formazione continua. Il risultato è che spesso si rischia che il lavoro del consulente venga sottostimato e che le persone si limitino a guardare solo il risultato degli investimenti.

Il consulente finanziario è colui, o colei, che si occupa di analizzare le reali esigenze di ogni persona e li aiuta a definire le priorità e gli obiettivi da raggiungere.

Con i miei clienti parlo prima di tutto di loro, della loro famiglia, dei loro figli e dei loro nipoti, del loro presente e del loro futuro.  Una volta definita la strategia di investimento – personalizzata – monitoro costantemente il portafoglio per accertarmi che sia sempre in linea con l’evoluzione delle loro esigenze e del mercato, con particolare attenzione alla protezione ed alla crescita stabile del patrimonio nel tempo. Per questo motivo, mi rendo disponibile ad analizzare i patrimoni detenuti presso altri istituti, studiando le modifiche da porre in essere per rendere più agevole il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

 

 

Inoltre, mi occupo di divulgare l’educazione finanziaria tramite webinar, trattando gli argomenti di maggiore attualità, che vanno ad impattare la vita di tutti i giorni: da come difendersi dall’applicazione di una patrimoniale a come proteggere il proprio capitale in tempi di incertezza come questi. A breve lancerò una rubrica di “pillole di finanza”: brevi video nei quali saranno spiegati, in maniera semplice e comprensibile ma anche con un tocco di ironia, i concetti che stanno alla base della pianificazione finanziaria e della tutela dei propri risparmi.

Altro aspetto molto importante, spesso trascurato in Italia, è la pianificazione successoria: pianificare per tempo la propria successione ereditaria garantisce la possibilità di evitare liti in famiglia e dispersioni patrimoniali.

SIC TRANIST GLORIA MUNDI: è una frase che viene usata in contesti seri, ma anche ironici in riferimento alla caducità delle cose che riguardano la vita umana. Si riferisce infatti alla natura transitoria ed effimera dell’uomo e degli aspetti della sua vita. Altresì, in modo sarcastico, la frase può essere usata in riferimento ad insuccessi che seguono trionfi, fallimenti o passi falsi. E’ proprio sulla scia di quest’espressione latina che sto scrivendo il mio libro riguardante la gestione del passaggio generazionale, con esempi di casi concreti e spunti su come gestire con successo il ricambio.

STAY TUNED!

 

Per ulteriori informazioni, contattami qui: valeria.scottorosato@gmail.com

 

Questo articolo fa parte di una rubrica di Wall Street Italia dedicata ai consulenti finanziari che vogliono raccontare le loro esperienze e iniziative professionali. Se siete interessati a pubblicare una vostra storia scriveteci a: social.brown@triboo.it


L’autore è esclusivo responsabile del presente contributo, su cui non è eseguito alcun controllo editoriale da parte di Brown Editore S.r.l.. Il presente articolo non può costituire e non deve essere considerato in nessun caso una sollecitazione al pubblico risparmio o la promozione di alcuna forma di investimento, ne raccomandazioni personalizzate ai sensi del Testo Unico della Finanza