VC: SVEDESE SPEED VENTURES SBARCA IN ITALIA

14 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il mercato italiano di Internet fa gola al venture capital internazionale.

La svedese Speed ventures, incubatore di iniziative legate alla Rete sostenuto da investitori del calibro di Goldman Sachs, Soros private equity partners, Schroeder ventures e Sonera (leader nella telefonia mobile in Finlandia), approderà entro due mesi in Italia, dove conta di investire una buona fetta dei 140 miliardi di lire messi a disposizione dai soci.

“Pensiamo di contribuire alla prima fase di sviluppo di cinque aziende italiane entro l’anno”, ha affermato Michael Livian, amministratore di Speed ventures Italia, in un incontro organizzato nella capitale svedese.

I 140 miliardi raccolti saranno usati per rilevare quote fra il 30% e il 50% circa di 25 start-up in Europa, che si aggiungono ad altrettante già finanziate in meno di due anni di vita della società.

“Agli imprenditori italiani forniamo capitali e supporto di una infrastruttura pan-europea”, ha promesso Livian, escludendo la concorrenza con le attività promosse da Cirlab (l’incubator del gruppo De Benedetti) e i fondi Kiwi di Elserino Piol.

“Anzi, ci potrà essere una collaborazione nella fase del venture capital successiva all’incubazione”.

Sono 6 le imprese straniere partecipate da Speed
Ventures pronte a espandersi in Italia, tra queste Letsbuyit.com, che permette ai consumatori di formare gruppi di acquisto per spuntare via Internet i prezzi più bassi.