USA: SCOMPARSI HARD-DISK CON SEGRETI NUCLEARI

13 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

E’ allarme sicurezza nel centro nucleare di Los Alamos (Texas): sono spariti due hard disk contenenti informazioni riservate sugli armamenti nucleari dislocati sul territorio degli Stati Uniti e in altri Paesi.

Le prime indagini dell’Fbi (Federal Bureau of Investigation) hanno appurato che le memorie elettroniche sono state rimosse da una cassaforte nel centro di massima sicurezza che deve intervenire in caso di incidenti nucleari.

Non si tratta del primo incidente di questo tipo per il laboratorio texano, dove nel marzo scorso e’ scomparso un computer contenente dati importanti sulla sicurezza nazionale.

Secondo quanto comunicato da alcuni funzionari del governo Usa, gli hard-disk sarebbero scomparsi lo scorso 31 maggio: erano stati riposti in contenitori sigillati all’interno di una nicchia nella divisione X del centro di ricerche – quella dove vengono disegnati gli ordigni nucleari. Gli hard-disk contenevano importanti informazioni usate dal Nest (Nuclear Emergency Search Team), una unita’ anti-incidenti nucleari e anti-terrorismo.

I funzionari non sono certi che le informazioni contenute siano state rubate, se siano state distrutte inavvertitamente oppure se siano soltato state cambiate di posto come misura di sicurezza adottata durante il terribile incendio divampato il mese scorso. Non e’ neppure chiaro se la loro perdita possa avere delle pesanti conseguenze sulla funzionalita’ del Nest.

Secondo Edward Curran, direttore dell’ufficio di Counterintelligence del dipartimento dell’Energia, non si traterebbe di un episodio di spionaggio.