“Una Ipo al giorno”: settimana di debutti all’Aim Italia

18 Luglio 2017, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Potrebbero sforare quota 100 già questa settimana i titoli quotati all’Aim, il mercato di Borsa Italiana dedicato alle piccole e medie imprese italiane che vogliono investire nella loro crescita.

Lo stesso numero uno di Borsa Italiana, Raffaele Jerusalmi lo scorso venerdì, in occasione della quotazione di DoBank, aveva annunciato una settimana da bollino rosso, con un’Ipo al giorno.

“Molte saranno su Aim Italia. Il nostro tessuto imprenditoriale è fatto in prevalenza da piccole e medie imprese. Non a caso il 2017 dovrebbe a questo punto essere uno dei 3 anni migliori nella storia di Borsa Italiana come nuove quotazioni. Se l’Aim è forte, e continuerà a esserlo, darà un contributo importante alle aziende che guardano a questo mercato per continuare a crescere”.

Tante le aziende operanti in vari settori che proprio in questa settimana debuttano nel listino trainato dall’avvento dei PIR, i Piani individuali di Investimento – la cui raccolta netta ha superato i 3 miliardi finora e punta a toccare i 10 entro fine anno –  listino che quest’anno ha conosciuto una rinnovata vivacità attestandosi da inizio 2017 a +20 per cento.

In 5 giorni si contano ben 5 debutti. Si è partito ieri con Culti Milano, società controllata da Intek che si occupa di candele e profumi per la casa e che ha raccolto circa 20 milioni. Oggi è il turno di PharmaNutra, specializzata in creme, prodotti parafarmaceutici e complementi nutrizionali. Domani sarà la volta di Glenalta, spac promossa da Stefano Malagoli e Gino Lugli e che pare abbia già superato l’obiettivo di raccolta di cento milioni mentre giovedì di Sit Grip azienda specializzata in componenti per gli apparecchi a gas a uso domestico.

Infine in chiusura di settimana toccherà a Sprint Italy, spac promossa da Fineurop, Gerardo Bragiotti l’attuale presidente di Banca Leonardo.