Nuovo resort di lusso costruito sugli alberi arriva alle Seychelles

10 Giugno 2017, di Livia Liberatore

Le suite del nuovo Four Seasons Resort alle Seychelles, sull’isola principale Mahe, sono costruite sulla cima degli alberi. Dalle colline boscose che sovrastano la spiaggia di sabbia ultra sottile Baie Lazare, sulla costa sud occidentale, si vede l’acqua del mare, così azzurra da ipnotizzare. Si può praticare lo snorkeling e sarà possibile accedere al centro termale, dove vengono offerti trattamenti e ingredienti dall’Africa, dall’India e dalle isole dell’Oceano Indiano, da Bali e dalla Thailandia.

Si tratta di uno dei resort più facilmente raggiungibili delle Seychelles perché ci si arriva anche in macchina e non soltanto in barca o con un aereo o elicottero come per le residenze di lusso sulle altre isole. Per gli ospiti che lo desiderano, è possibile anche rilassarsi nelle residenze situate su un isola a disposizione esclusiva dei clienti del Four Seasons. L’amministrazione del resort ha comprato infatti l’intera isola di Desroches e ha avviato un progetto per sistemarla nel modo migliore possibile.

A differenza di Mahe e di molte altre isole delle Seychelles, Desroches è pianeggiante e sarà possibile qui per ogni ospite avere a disposizione una bicicletta. Ci sono nove miglia di lungomare e ogni camera si affaccia sull’acqua. Nonostante il Four Seasons, nella sua precedente struttura che ha chiuso lo scorso anno, fosse conosciuto soprattutto come destinazione perfetta per coppie in luna di miele, secondo il direttore Adrian Messerli, adesso diventerà anche un posto privilegiato per famiglie. Le nuove ville, in particolare le undici residenze private, sono configurate in modo da ospitare più di due persone.

Nei ristoranti si mangia pesce e frutti di mare freschi, acquistati dalle barche dei pescatori locali. Data l’enorme disponibilità di diverse specie nei mari delle Seychelles, dove si possono trovare tonni, crostacei, pesci di grosse dimensioni, dentici e cernie, il pesce sarà il cibo più diffuso. Gli ospiti potranno anche cimentarsi loro stessi con la pesca, una delle attività principali dell’isola, e portare ai cuochi quello che hanno preso. I ristoranti serviranno anche il sushi e proporranno street food cinese o tipico di Hong Kong e Singapore come il granchio piccante.