UMTS, APPROVATE LE LINEE GENERALI DELLA GARA

16 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il comitato dei ministri ha approvato le linee generali della gara per l’assegnazione delle licenze Umts (si tratta della tecnologia che permetterà ai telefonini di terza generazione di inviare e ricevere dati via Internet). Lo ha annunciato il presidente dell’Autorithy per le Telecomunicazioni Enzo Cheli.

I dettagli del bando di gara saranno definiti in una prossima riunione che, ha assicurato Cheli, si terrà “in tempi brevi”.

Il governo sta definendo le procedure di assegnazione di cinque licenze. Conta di ricavarne, come ha fatto sapere nei giorni scorsi il presidente del Consiglio Giuliano Amato, circa 25 mila miliardi. I pretendenti sono molti di più delle cinque licenze disponibili.

Nelle posizioni migliori si trovano Tim, Omnitel, Wind e Blu, ma corrono bene intenzionate anche Andala e Dix.it. In sostanza, i nomi della finanza italiana sono tutti rappresentati. Anche Acea, insieme alla spagnola Telefonica, ha espresso il suo interesse; la sua intenzione sarebbe entrare a far parte di Dix.it. Le licenze italiane fanno gola anche all’estero, e già si conosce l’impegno di Deutsche Telekom, anche se ancora non sono chiare le alleanze.

E proprio le alleanze saranno importanti nella vicenda Umts, anche per il carico finanziario che comporta, tra acquisto delle licenze e successivi investimenti. E’ stato calcolato che questi potranno oscillare fra i 5 e i 7 mila miliardi.