Salvator Mundi, l’ultimo Leonardo in in asta

8 Novembre 2017, di Giovanni Ceccherini

Salvator Mundi è l’ultimo dipinto di Leonardo da Vinci in mano privata e sarà venduto da Christie’s a New York il 15 novembre.

L’opera di Leonardo apparirà in asta durante la Post-War and Contemporary Art Evening Sale, un quadro del 1500, protagonista nell’asta più attesa dell’anno di arte contemporanea. Ma probabilmente è la collocazione più corretta, in quanto la magia dei quadri di Leonardo, riescono ad attraversare le epoche rimanendo costantemente contemporanei.

 La stima di Christie’s è disponibile su richiesta, ma gli esperti parlano di un valore intorno ai 100 milioni.

Per alcuni osservatori potremmo assistere al nuovo record in asta per un opera, attualmente il dipinto più costoso della storia è il capolavoro di Pablo Picasso, “Les femmes d’Alger (Version ‘O’)” aggiudicato da Christie’s a New York nelle aste autunnali del 2015 per la stratosferica cifra di $179,3 milioni di dollari. Il dipinto fu battuto nel 1997, sempre da Christie’s a New York per 28 milioni di dollari.

Il chairman del dipartimento Post-War and Contemporary Art di Christie’s, Loic Gouzer, ha dichiarato: “Salvator Mundi è la rappresentazione della figura più iconica del mondo realizzata dall’artista più importante di tutti i tempi. L’opportunità di portare questo capolavoro sul mercato è un onore ed un occasione che accade una volta in una vita. Nonostante sia stato creato circa 500 anni fa, l’opera di Leonardo è altrettanto influente sull’arte che viene creata oggi come lo è stata nel XV e XVI secolo e per questo abbiamo deciso di offrire questo dipinto nel contesto della nostra vendita dedicata all’arte contemporanea.

Il quadro Salvator Mundi di Leonardo da Vinci in esposizione a Christie's a Londra prima di essere battuto all'asta a New York il 15 novembre per una somma sui 100 milioni di dollari