Tutti i fondi e le SGR premiati da Morningstar nel 2017

12 Aprile 2017, di Redazione Wall Street Italia

Sono stati annunciati i fondi e le società vincitori dell’undicesima edizione dei Fund Awards 2017 di Morningstar Italy, branch di Morningstar, leader nella ricerca sugli investimenti quotato in Borsa. I premi sono stati consegnati la sera di martedì 11 aprile, durante una cena di gala all’interno del MiCo, sede in questi giorni del Salone del Risparmio organizzato da Assogestioni.

Ad aprire le premiazioni è stato Davide Pelusi, Ceo di Morningstar Italia e Iberia, che dopo un saluto e ringraziamento alla platea, ha chiamato al suo fianco Lorenzo Alfieri, Vicepresidente di Assogestioni e Country Head of Italy di JP Morgan, per una panoramica sull’industria del risparmio in Italia e sulle future sfide che il mercato dovrà affrontare, in primis l’entrata in vigore della direttiva Mifid 2.

Ospiti istituzionali

Ospiti d’onore di questa edizione, due Assessori del Comune di Milano, Roberto Tasca, Assessore al Bilancio e Demanio, e Gabriele Rabaiotti, Assessore ai Lavori Pubblici e Casa. Morningstar Italy ha voluto avvalersi della loro presenza e ruolo per affrontare un tema attuale e di interesse per l’intera platea di addetti ai lavoro: Milano come futura capitale finanziaria europea.

Dopo lo choc della Brexit, è partita la corsa delle grandi città europee a divenire il polo attrattivo degli investimenti di aziende e società e Milano potrebbe salire sul gradino più alto del podio. I due Assessori hanno così messo in luce i punti di forza e di debolezza della città, guardando non solo gli aspetti fiscali e di costo del lavoro ma anche l’accessibilità, la ricettività e la mobilità. Una corsa che può essere vinta, ma deve essere affrontata con rigore e metodo.

I Vincitori

I Morningstar Fund Awards, assegnati ogni anno, riconoscono i fondi autorizzati alla vendita retail in Italia e le società di gestione che, all’interno della loro categoria, hanno saputo creare valore aggiunto per gli investitori nell’ultimo anno trascorso (2016) e nel medio-lungo termine (3 e 5 anni).

Morningstar seleziona i vincitori adottando una metodologia quantitativa che considera i fondi con uno storico delle performance di almeno 5 anni, aggiustato per il Morningstar Risk che mira a valutare il contenimento della volatilità. Gli analisti integrano questo approccio con una valutazione qualitativa che prende in esame la sostenibilità delle performance, eventuali cambi di gestione, costi e rischi eccessivi che potrebbero avere un impatto negativo sul portafoglio.

I vincitori dei Morningstar Italy Fund Awards 2017 sono stati premiati da Andrea Cecchini, Ceo di Royal Bank of Canada e Massimo Fracaro, Responsabile editoriale di L’Economia (Corriere della Sera) che anche quest’anno hanno voluto rinnovare la partnership con gli Awards di Morningstar. Qui di seguito i nomi di coloro che hanno ricevuto il trofeo:

FUND CATEGORY AWARDS

  • Miglior Fondo Azionari Europa
    JPM Europe Strategic Growth A (acc) EUR
  • Miglior Fondo Azionari Internazionali
    SPDR® MSCI ACWI IMI ETF
  • Miglior Fondo Azionari Italia
    Fideuram Italia
  • Miglior Fondo Bilanciati EUR
    R Valor C EUR
  • Miglior Fondo Obbligazionari EUR
    Schroder ISF Euro Corporate Bond A Acc

FUND HOUSE AWARDS

  • Miglior Società Azionaria
    Fidelity International
  • Miglior Società Obbligazionaria
    T.Rowe Price
  • Miglior Società Multi-Asset
    Fidelity International

“I fondi e le Sgr che abbiamo premiato hanno mostrato di saper conseguire ottimi risultati e mantenerli nel tempo, realizzando le migliori performance corrette per il rischio nel corso del 2016 e negli ultimi 5 anni”, ha così commentato Davide Pelusi, Ceo Morningstar Italia e Iberia.

“Noi di Morningstar siamo convinti che il lungo termine sia un fattore chiave per ben investire perchè permette agli investitori di stare alla larga da errori emotivi a cui assistiamo periodicamente. Quest’anno siamo stati lieti di celebrare i nostri premi nella cornice del Dopo Salone del Risparmio con Assogestioni e altri operatori del settore che ci hanno permesso di discutere dei nuovi cambiamenti in atto come l’urgente tema della Mifid 2 e di rifettere sulle nuove opportunità da cogliere in Italia”.