TREND: VA DI MODA LA CUFFIA AL CELLULARE

5 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

L’ultima moda nel campo del wireless sono i microfoni e le cuffie che lasciano le mani libere durante l’uso dei telefoni cellulari.

In realta’, questo trend di moda ha ben poco. Si tratta piuttosto di un bisogno di sicurezza espresso in modo sempre piu’ aperto dai consumatori americani.

Consumatori che sono sempre piu’ numerosi: basti considerare che alla fine del 1999 un terzo degli americani possedeva un telefonino, utilizzato mediamente per 180 minuti al mese.

Con la crescita degli utenti, pero’, crescono anche le preoccupazioni sulle radiazioni emesse dagli apparecchi wireless – secondo alcuni responsabili di tumori al cervello – e quelle relative alla sicurezza, nel caso di utilizzo dei cellulari sulle strade, mentre si guida.

E cosi’ il trend delle cuffie e dei mini-microfoni si sta facendo piu’ diffuso.

Uno studio di Plantronics(PLT) e di Strategy Analytics rivela che il 44% degli utenti wireless e’ interessato alle cuffie e queste rappresentano il terzo accessorio piu’ venduto da Triton PCS Holdings (TPCS), dopo gli adattatori per auto e le custodie per cellulari.

Plantronics, il leader del mercato degli ‘handset’, valutato in $600 milioni, ha introdotto l’anno scorso oltre 20 nuovi modelli di cuffie per cellulari, compreso uno nei colori della serie 6100 dei telefoni Nokia e ha riportato un aumento delle vendite del 10%.

La societa’, che ha un valore di mercato di $1,4 miliardi di dollari ha visto il suo titolo in crescita mediamente del 36,7% negli ultimi cinque anni. E’ ora trattato a $90,12, in aumento dell’1,69%.

Le principali societa’ di telefonia cellulare, quali Sprint PCS Group (PCS)e Samsung Corp. stanno poi sollecitando l’utilizzo delle cuffie con promozioni e offerte speciali tra cui la ‘settimana della sicurezza wireless’, organizzata fra il 22 e il 28 maggio per mettere a disposizione degli utenti i nuovi accessori.

Recenti studi hanno dimostrato infatti che le cuffie e i microfoni aumentano del 20-35% l’utilizzo dei telefoni cellulari.