SAMSUNG CADE IN MANI EUROPEE

27 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Già annunciato nelle scorse settimane, oggi è stato formalizzato l’accordo per la cessione della casa automobilistica sudcoreana Samsung alla francese Renault. E’ la prima volta che una Casa coreana “cade” in mani europee.

Nella città di Pusan sono state firmate le lettere d’intenti anche dalla banca Hanvit, alla guida del gruppo dei creditori del conglomerato sudcoreano.

Sulla base dell’intesa sarà creata una società mista che rileverà le attività operative della Samsung per un totale di 560 milioni di dollari, cento dei quali saranno pagati subito in contanti.

Le lettere di intenti devono essere ratificate dalle banche creditrici di Samsung il 2 maggio, ma, dopo il via libera dato da queste all’accordo, l’approvazione rappresenterà un semplice atto formale.

La nuova società sarà controllata al 70,1% da Renault, al 19,9% dal Gruppo Samsung e al 10% dalle banche creditrici del conglomerato sudcoreano. Si punta a raggiungere una produzione di auto compresa tra le 150 mila e le 200 mila unità entro il ’05, grazie a un maggior utilizzo degli impianti di Pusan.