Range Rover: la regina dei Suv

14 Dicembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Un perfetto connubio fra tradizione e innovazione caratterizza la quinta generazione dell’intramontabile Range Rover

A cura di Motori.it

La Range Rover, modello di punta della produzione di Solihull, è stata completamente rivista nell’estetica, nei contenuti e nella tecnologia: una rivoluzione che prefigura nel corso dei prossimi anni l’adozione di propulsori 100% elettrici e che, per la prima volta nella lunga storia del modello, propone due diverse configurazioni della carrozzeria per poter ospitare fino a sette passeggeri. Gli interventi applicati dagli stilisti Land Rover, guidati dal responsabile del centro stile Gerry McGovern, rivelano linee elegantemente pulite che richiamano le origini del modello, conferendo alla nuova Range Rover un tocco di understatement, elemento più che mai necessario tenuto conto delle dimensioni non certo minimal (la lunghezza supera i 5 metri). 

L’inconfondibile silhouette è stata aggiornata facendo ricorso a linee molto levigate con maniglie a scomparsa e vetri a filo della carrozzeria. L’impostazione del design esterno si riflette anche nell’abitacolo a cui si accede attraverso portiere a comando servoassistito. L’attenzione al benessere per conducente e passeggeri è affidata al sistema Cabin Air Purification Pro e nel debutto della terza generazione dell’Active Noise Cancellation, che si avvale di ben 35 altoparlanti (compresi quelli integrati nei poggiatesta dei sedili anteriori e della seconda fila di sedili) per insonorizzare gli spazi comuni. Il sistema monitora le vibrazioni e il rumore che provengono dalle ruote e dal vano motore producendo un suono in controfase in grado di annullarne gli effetti.

La digitalizzazione prevede un quadro strumenti da 13.1” e un display centrale da 13.7” (dedicato alle funzionalità infotainment) con un sostanzioso aggiornamento al dispositivo Pivi Pro che, oltre ai nuovi comandi a sfioramento, offre l’assistente vocale Alexa e gli upgrade Over-the-air. Tra i contenuti altamente tecnologici si segnalano i gruppi ottici Dynamic Light Projection che sfruttano le rilevazioni del navigatore per modulare il fascio luminoso in funzione delle istantanee condizioni di guida e che oscurano in automatico fino a 16 oggetti presenti sulla strada in modo da favorire la visibilità per il conducente e nello stesso tempo eliminare qualsiasi rischio di abbagliamento. Il Dynamic Response Pro è dedicato al controllo attivo del rollio per identificare le asperità del fondo stradale e regolare automaticamente le sospensioni a tutto vantaggio del comfort degli occupanti, mentre il sistema Intelligent Driveline Dynamics controlla costantemente l’aderenza delle ruote e i comandi del conducente in modo da distribuire in maniera ottimale la coppia motrice. 

Le quattro ruote sterzanti di serie combinano una stabilità superiore in alta velocità con un’eccezionale manovrabilità nell’uso urbano. L’assale posteriore ad azionamento elettrico fornisce fino a sette gradi di angolo di sterzo e, in bassa velocità, girando in controfase rispetto alle ruote anteriori, conferisce un diametro di volta inferiore a qualsiasi altra Land Rover.

La nuova Range Rover è disponibile con una gamma di propulsori a sei e otto cilindri composta da due motori ibridi plug-in (P440e e P510e), tre benzina (P360, P400 e P530) e tre diesel (D250, D300, D350). Tutti i propulsori sono associati a un cambio automatico ZF a otto rapporti e nelle versioni benzina e diesel sono abbinati a un sistema ibrido leggero a 48 Volt. Le versioni ibride plug-in PHEV Extended Range sono dotate di una batteria agli ioni di litio da 38,2 kWh e un motore elettrico da 142 CV integrato con la trasmissione che consente di percorrere fino a 100 km senza far ricorso alla propulsione tradizionale. 

Con un prezzo a partire da 124.300 euro, questo modello è disponibile nell’esclusiva variante ‘First Edition’ e negli allestimenti SE, HSE e Autobiography nella variante standard o a passo lungo con cinque o sette posti.