POP.BERGAMO-E.BISCOM, INTESA PER E-BUSINESS

13 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Una nuova società per l’e-business è nata da un accordo tra e.Biscom e la Banca Popolare di
Bergamo-Credito Varesino.

Lo hanno annunciato Silvio Scaglia, amministratore delegato del gruppo di telecomunicazioni, e
Giorgio Frigeri, direttore generale dell’istituto lombardo, con una nota congiunta in cui si preannuncia anche l’obiettivo della quotazione per la nuova società.

La nuova azienda offrirà servizi Internet per lo sviluppo dell’e-commerce e, sempre on line, servizi bancari, finanziari e assicurativi alle aziende che operano nel nord e nel centro
Italia, dove è presente la Banca Popolare di Bergamo.

Il capitale sarà inizialmente suddiviso tra e.Biscom (al 35%) e la Popolare Bergamo (al 65%) ma, si legge nella nota, le loro quote potranno essere ridotte del 10% in favore di nuovi soci.

Ibm sarà uno dei provider tecnologici. “Intendiamo offrire strumenti ‘chiavi in mano’ per l’e-commerce – ha detto Frigeri – e la soluzione a tutte le esigenze imprenditoriali nella fase di
ingresso nella New Economy”.