Il Bitcoin vira al rialzo dopo 10 settimane di forti riwbassi

7 Giugno 2022, di Luca Losito

Bitcoin (BTC) è salito lunedì, dopo aver registrato un record di nove settimane di ribassi consecutivi. Al momento della stesura, Bitcoin è aumentato del 4,7% nelle ultime 24 ore, a circa $31.300.

Durante la settimana scorsa, il prezzo del Bitcoin è aumentato dell’1,5%, un rialzo discreto per l’asset che godo di grande volatilità, tranne per il fatto che è stato il primo guadagno settimanale in 10 settimane. Da fine marzo a fine maggio, una costante erosione del mercato ha portato Bitcoin da circa $48.000 a un minimo di $25.400.

Ora gli analisti si chiedono se l’ultimo rimbalzo dei prezzi possa significare che il minimo è in fondo.

“La nuova settimana ha un inizio promettente”, ha scritto in una e-mail Alex Kuptsikevich, analista di mercato senior di FxPro. “Vale la pena prestare attenzione al cambiamento di tendenza”.

Il token ADA di Cardano, SOL di Solana e MATIC di Polygon hanno tutti goduto di guadagni percentuali a due cifre lunedì.

Nei mercati tradizionali, i futures sulle azioni statunitensi erano in rialzo insieme agli indici europei. I traders sono in attesa di una riunione della Banca centrale europea alla fine di questa settimana in cui i funzionari guidati dal presidente Christine Lagarde dovrebbero annunciare la fine degli acquisti di obbligazioni e segnalare un aumento dei tassi in anticipo, probabilmente a luglio, parte di una campagna per scongiurare l’aumento dell’inflazione.

Il grande dato economico negli Stati Uniti questa settimana sarà il rapporto sull’indice dei prezzi al consumo di venerdì 10 giugno. Il rapporto sull’IPC potrebbe fornire indizi su come l’economia sta rispondendo alla campagna della Federal Reserve per rallentare l’inflazione.

Aumento dei flussi sui DEX

Gli scambi decentralizzati stanno caratterizzando i flussi on-chain. Gli scambi decentralizzati (DEX) stanno diventando sempre più popolari.

Da aprile 2021 ad aprile 2022, gli utenti di Web 3 hanno inviato $224 miliardi di valore on-chain ai DEX, superando gli scambi centralizzati come Coinbase che si sono combinati per $175 miliardi nello stesso periodo, secondo Chainalysis.

L’economista di Chainalysis Ethan McMahon ha dichiarato che il passaggio dagli scambi centralizzati (CEX) ai DEX è iniziato nell’estate del 2020 e ha attraversato il boom NFT del 2021. Secondo il rapporto, i DEX hanno conquistato per la prima volta una quota di mercato del 50% nel settembre 2020. Nel giugno 2021, il numero ha raggiunto il picco dell’80%. Sulla base dell’ultimo rapporto, la quota di mercato si attesta ora intorno al 55%.

Se i DEX continuano ad aumentare di popolarità, potrebbe essere in arrivo un giro regole normativo.

“Se la regolamentazione fungerà da ostacolo, potrebbe effettivamente ridurre la quota di mercato”, ha affermato McMahon.