PIAZZA AFFARI TORNA NEGATIVA

27 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Una nuova sospensione per eccesso di ribasso ha congelato Freedomland.

Il titolo, quotato al Nuovo Mercato, ha fatto segnare un ultimo prezzo a 82,9 euro (+14,9%; un euro vale 1936,27 lire).

Detto questo, si deve registrare un nuovo cambiamento di rotta nella navigazione di Piazza Affari. Alle 13 ora italiana il Mibtel e il Mib30 sono tornati negativi: il primo segna -0,05%; il secondo -0,13%.

Il Nuovo Mercato non ha una direzione univoca in questa giornata tutta rivolta alle prossime mosse della Banca centrale europea (dalla quale gli analisti si attendono un rialzo dei tassi di interesse): alcuni titoli sono in rialzo, come Tiscali, +1,44%, Opengate, +1,1%, e.Biscom, +0,24%; altri sono in ribasso come I.Net, -2,04%, Cdb Web Tech e Prima Industrie, -1,18%, Tecnodiffusione, -0,92%.

Sempre in recupero quest’oggi Tim, che prende l’1%. Tecnost, invece, è tra i titoli peggiori con il suo -2,72%. Olivetti cede il 2,21%.

Tra le banche, San Paolo Imi in negativo, con -1,1%.