PIAZZA AFFARI: IL MIBTEL CHIUDE INVARIATO, +0,03%

19 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari riflessiva e con pochi investitori propensi a spendere sul listino. Così la giornata si chiude praticamente invariata con il Mibtel a +0,03% a 29.842 punti. In leggero ribasso invece il Mib 30 a -0,09% a 43.889 punti. Fa da contraltare il Midex (+0,66%), grazie al salto delle Acea a +8,51%, che con il partner spagnolo Telefonica diventa sempre più aggressivo per le licenze Umts.

Tra le Blue Chip premiati titoli della old economy con le Mediolanum a +5,71%, le Ras a +2,58%, e le San Paolo-Imi a +2,47%.

Pesa il contributo negativo dato dalla caduta dei titoli telefonici. In particolare le Tim che hanno lasciato sul campo il 3,81%.

Tra gli industriali risalgono le Pirelli a +2,82%, mentre sono cedenti le Fiat a -1,32%.

Nel Nuovo Mercato le vendite si sono ridotte nel finale, ma Cdb Web ha chiuso in ribasso del 5,41%. Cedute anche le Tecnodiffusione (-3,54%) e leTiscali (-3,31%), così come le Gandalf a -2,16% e lePrima Industrie a -2,06%.

Tra i tecnologici c’è stato anche lo spazio per qualche rialzo com quello delle I.Net a +0,92% e le Poligrafico San Faustino a +0,26%.