PIAZZA AFFARI: CHIUSURA POSITIVA, MIBTEL A +1,55%

4 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

In europa oggi ha brillato la stella di Milano, nettamente la migliore rispetto alle cugine del Vecchio Continente.

Il Mibtel ha infatti chiuso i rialzo dell’1,55% a 31.974 punti, poco sotto quella soglia che da settimane e divenuta lo spartiacque delle sedute milanesi. Il Mib 30 invece, grazie a un progresso dell’1,76%, risale sopra la soglia dei 47 mila punti (47.190).

Stelle del listino anche oggi le Ifil a +8,76%, mentre hanno avuto un balzo anche le Magneti Marelli (+7,97% interessate da un possibile riassetto del Gruppo Fiat) e le Toro a +9,86%.

Tra le Blue Chips il rialzo oggi ha corso sul filo del telefono. In forte progresso le Tecnost (+5,82%), le Tim (+4,99%) e le Olivetti (+3,44%), mentre le Telecom hanno perso lo 0,65%.

Denaro anche per i titoli bancari più legati ad internet come la Bipop Carire a +5,62%, le Unicredito a +2,68% e le San Paolo Imi a +2,85%.

Bene anche i titoli della Old Economy come le Fiat in rialzo del 2,64% e le Pirelli a +2,07%. Hanno chiuso in rosso invece le Finmeccanica (-2,18%) vendute per tutta la giornata.

Tra gli editoriali spunta il 5% delle Mondadori quotate al Midex, dove hanno guadagnato anche le Class Editori +0,76% e L’Espresso +1,07%. Hanno corso bene anche le Mediaset a +2,01%.

Nel Nuovo Mercato titoli contrastati. Le Tiscali però hanno chiuso a +3,26% con gli investitori che puntano ad una possibile intesa a breve con un partner straniero. Liquidità anche per Cdb Web (+1,87%), Tecnodiffusione (+1,23%) e I.Net (+0,56%).