PIAZZA AFFARI CHIUDE DEBOLE, MIBTEL A -0,10%

10 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari ha chiuso quest’oggi una giornata anonima in continua attesa di uno spunto che non è mai arrivato.

Il Mibtel ha ceduto così lo 0,10% a 31.406 punti, mentre il Mib 30 lo 0,25% a 46.170 punti.

Discorso diverso per il Midex, l’indice dei titoli a media capitalizzazione, che è risalito dell’1,28% a quota 33.904 punti. I rialzi maggiori si sono avuti per gli editoriali (Mondadori a +3,52%, Class Editori a +4,83%) e per la utility Acea che guadagna il 4,02%. In netta controtendenza il titolo Buffetti a -5,21%, mentre le Toro che entreranno dal 13 aprile nel Midex, hanno guadagnato il 2,58% a 10,78 euro con volumi superiori ai 160.000 scambi.

Nel Mib 30 svettanole le Ras a +5,27% e le Fideuram a +4,25%. Denaro anche sulle Mediaset a 3,13%.

Tra i negativi Bipop Carire, dopo essere stata a lungo la regina della seduta, ha chiuso in ribasso del 2,62%.

Vendite anche per le Aem a -2,56% e per le Enel a -2,15%.

Contrastati i telefonici: Tecnost a +1,06%, Tim a +0,66%. In calo le Telecom a -1,89% e Olivetti a -1,26%.

Nel Nuovo Mercato giornata di vendite. Colpite più di tutte le I.Net a -4,56% e le Poligrafico S. Faustino a -4,24%.

Le e.Biscom scendono del 3,57%, Cdb Web dell’1,95% e Tiscali dell’1,34%.