Paese Italia: politica e politicanti

27 Maggio 2017, di Giovanni Falcone

Oggi, per rendere onore ad uno statista in pectore, autocandidatosi ad una della più altre cariche istituzionali del nostro Paese, Luigi Di MAIO, meglio conosciuto da tutti gli italiani come “Giggino”.

Salito alle cronache del grande pubblico per la difficoltà di espressione e collegamento dei “congiuntivi” nella lingua italiana che, si sa, non è cosa facile per nessuno, ha continuato l’ascesa anche esibendosi, qualche volta, tanto per dire qualcosa e non fare la figura di chi non è documentato, sia pure con autentiche min….te, politicamente parlando s’intende.

E’ partito con i “vaccini” e, a suo dire, della loro inutilità, a suo dire naturalmente.

Oggi al Messaggero ha tuonato: “Raggi non deve dimettersi, anche se indagata”.

E’ vero, qualche anno addietro, per  l’ex Sindaco Marino disse una cosa opposta per una condizione identica, Sindaco di Roma. Ma che significa, i tempi cambiano e la coerenza in politica spesso è carente, una mosca rara insomma!

Giggino rimane un  grande. Ormai lo conosciamo o almeno stiamo imparando a conoscerlo!

Lui è uno che parla, deve accreditarsi a una carica ben più alta di quella che molto immeritatamente occupa oggi (Vice Presidente della Camera dei Deputati). Lui sa che in Italia, purtroppo solo in politica,  tutto è possibile, è come in America, si fa carriera sempre e le opportunità ci sono per tutti. Infatti, il Giggino nazionale, bravo ragazzo, si presenta bene, sempre ben vestito, cura dei dettagli – a parte il congiuntivo naturalmente – ma per il resto va bene.

Come dicono i negozianti a Napoli: “Di tutto quello che c’è non manca niente!“.

Infatti, il nostro Giggino, a forza di sparare ming…te, vuole candidarsi alla Presidenza del Consiglio ed è giusto così.

Avremo un contenzioso giuridico in più, aumenteranno i morti per epidemie varie, anche se il Consiglio di Stato ha condiviso la obbligatorietà della vaccinazione[1], ma questo è un dettaglio, perché Giggino rimane un grande anzi che dico,  grandissimo.

Forza Giggino, continua così perché la meta è vicina ed è alla tua portata!

 

================

[1] http://www.giovannifalcone.it/9767/cura_dei_figli__legittimo_il_vaccino_obbligatorio_per_andare_all_asilo.html