Una famiglia su due prevede un miglioramento della situazione finanziaria

15 Maggio 2019, di Gero Jung (Mirabaud)

Siamo fiduciosi sull’outlook economico degli Stati Uniti, sia per quanto riguarda il momento attuale che il futuro a breve termine. Nel primo trimestre l’economia del Paese è cresciuta di un robusto 3,2%, al di sopra del trend – anche se i sottostanti non si sono rivelati così favorevoli.

Infatti, sia le esportazioni nette che le scorte hanno contribuito positivamente alla crescita, con una ricaduta negativa sull’attività di questo trimestre. I consumi personali hanno registrato un incremento solo dell’1,2%, in netta decelerazione rispetto al 2,5% segnato nel quarto trimestre dello scorso anno.

Se i dati attuali si sono rivelati i più deboli degli ultimi cinque anni, circostanze eccezionali – tra cui lo shutdown del governo, le condizioni climatiche avverse e la precedente volatilità dei mercati finanziari – potrebbero aver influenzato i consumi modesti che hanno caratterizzato l’ultimo trimestre.

Ci aspettiamo un netto miglioramento, anche in virtù della fiducia dei consumatori, che – come evidenziato dai sondaggi – rimane a livelli elevati: il 44% delle famiglie statunitensi si aspetta un miglioramento della propria situazione finanziaria personale nei prossimi 12 mesi.