Poste Italiane guadagna la certificazione Top Employer 2020

6 Febbraio 2020, di Alberto Battaglia

Il Top Employers Institute ha certificato Poste Italiane come “Top Employer 2020”.

L’ente certificatore globale dell’eccellenza delle pratiche HR  ha rilasciato il titolo a oltre 1.500 organizzazioni in 118 Paesi con un impatto positivo su 6.000.000 di persone.
La certificazione Top Employers distingue le aziende per l’impegno a fornire le migliori condizioni di lavoro ai propri dipendenti e per l’attuazione di Best Practice che mettono le persone al centro.
Per accertare se l’azienda possa ricevere la certificazione, l’HR Best Practices Survey di Top Employers Institute prevede l’approfondimento di 10 topic HR: Strategia dei Talenti, Pianificazione della Forza Lavoro, Talent Acquisition, On-boarding, Formazione e Sviluppo, Performance Management, Sviluppo della Leadership, Gestione delle Carriere e Successioni, Compensation & Benefit e Cultura.

“Promuovendo una cultura di impresa inclusiva, l’impegno alla salute e alla sicurezza sul lavoro, il sostegno alla genitorialità attiva, l’attenzione alla formazione delle persone e la salvaguardia del loro benessere, Poste Italiane ha attivato una catena di valore per lo sviluppo di una cultura d’impresa capace di rispondere alle sfide e alle opportunità del mercato”, ha comunicato Poste in una nota.

La certificazione Top Employer Italia 2020 si aggiunge agli altri riconoscimenti assegnati a Poste Italiane da Universum Global, società svedese specializzata nell’employer branding. Universum Global ha inserito Poste Italiane al secondo posto in relazione al work-life balance, a seguito dello studio Most Attractive Employers Italy 2019 eseguito su un campione di oltre 40mila tra studenti e neolaureati di 44 università italiane, individuando i datori di lavoro più ambiti in base alle risposte raccolte.