Nomura stima primo rialzo dei tassi Usa a dicembre

30 Ottobre 2015, di Redazione Wall Street Italia

Nel dibattito sulle mosse della Fed nella riunione in calendario domani e dopodomani, gli analisti di Nomura hanno le idee chiare: non ci sarà nessuna stretta. Tutto rimandato a dicembre. E’ allora che gli analisti della banca giapponese mettono in conto un primo rialzo, in una prospettiva comunque di aumento graduale del costi del denaro Usa. Gli economisti della banca giapponese si aspettano inoltre che la Fed, al termine della riunione, renderà chiaro che i tempi di una stretta sono vicini, confermando così l’intenzione di mettere fine alla politica espansiva già nel corso dell’anno. Questo sarà solo un primo passo per successivi aggiustamenti che verranno effettuati nel 2016. Sul fronte macro, Nomura si aspetta infine una revisione in negativo delle stime di crescita per quest’anno, mentre per l’anno prossimo le previsioni dovrebbero essere confermate.