15:39 giovedì 11 Aprile 2024

BCE, Lagarde mette in guardia sui rischi al ribasso per la crescita economica

La crescita economica potrebbe trovarsi di fronte a maggiori rischi di rallentamento rispetto alle aspettative, a causa dell’impatto potenzialmente più forte della politica monetaria. Questa è stata la valutazione espressa da Christine Lagarde, presidente della Banca Centrale Europea (BCE), durante una conferenza stampa a Francoforte.

Lagarde ha sottolineato che, oltre agli effetti della politica monetaria, altri fattori come un indebolimento dell’economia mondiale o un calo del commercio internazionale potrebbero avere ripercussioni negative sull’espansione economica nell’area dell’euro.

“La guerra ingiustificata della Russia contro l’Ucraina e il tragico conflitto in Medio Oriente rappresentano le principali fonti di rischio geopolitico”, ha aggiunto, evidenziando come questi eventi possano influenzare negativamente il contesto economico globale.

Breaking news

28/05 · 17:38
Seduta debole in Europa, Piazza Affari a -0,3%

Piazza Affari chiude in calo, in linea con l’Europa. Migliorano le aspettative di inflazione della zona euro, in attesa del report di venerdì

28/05 · 17:05
Wall Street, Nasdaq supera i 17.000 punti e Nvidia guadagna il 4,7%

Il Nasdaq Composite ha superato per la prima volta la soglia dei 17.000 punti, registrando un rialzo dello 0,4%, grazie alla performance di Nvidia che ha guadagnato il 4,7%. Nel frattempo, lo S&P 500 rimane stabile, mentre il Dow Jones perde lo 0,4% tra preoccupazioni per inflazione e tassi d’interesse.

28/05 · 16:56
Benetton Group, via libera del CdA al bilancio 2023: perdita netta di 230 milioni di euro

Il Consiglio di Amministrazione di Benetton Group ha approvato il bilancio 2023, che mostra una perdita netta di 230 milioni di euro. L’assemblea dei soci si riunirà il 18 giugno per approvare il bilancio e rinnovare il board. Edizione, principale azionista, sosterrà il piano di rilancio con 260 milioni di euro.

28/05 · 15:31
Unicredit, completata la seconda tranche del programma di Buy-Back 2023

UniCredit ha dichiarato di aver acquistato 6.182.344 azioni proprie dal 20 al 24 maggio 2024, nell’ambito della Seconda Tranche del Programma di Buy-Back 2023. Il totale delle azioni acquistate raggiunge 13.606.784, pari allo 0,81% del capitale sociale, per un controvalore di 492.236.430,71 euro. Sul listino milanese, il titolo UniCredit rimane invariato a 36,38 euro.

Leggi tutti