NASDAQ TIENE I 3.800, DOW SOTTO DI POCHI PUNTI

13 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il tabellone eletronico del Nasdaq sta tenendo saldamente i 3.800 punti, la soglia psicologica riconquistata proprio questa mattina.

Nessuna variazione di rilievo per l’indice Dow Jones che rimane in territorio negativo per una manciata di punti.

(verificare aggiornamenti INDICI Dow Jones, Nasdaq, S&P 500, Russell 2000 e Wilshire 5000 IN TEMPO REALE in prima pagina).

Greenspan, intervenendo oggi alla commissione bancaria del Senato, ha ribadito di non voler mettere “il morso alla borsa” (vedi storia WSI), anche se la Fed continuera’ a vigilare contro l’inflazione.

L’intervento del presidente della banca centrale Usa e’ stato incassato senza contraccolpi dai mercati.

Il nervososmo persiste sul settore tecnologico, ma il crollo degli ultimi giorni offre la possibilita’ di acquisti a prezzo di ribasso, soprattutto fra i titoli di qualita’.

Per l’high-tech qualche rassicurazione arriva dalle dichiarazioni di influenti analisti, in disaccordo con le valutazioni di Goldman Sachs sull’andamento delle vendite di personal computer. Secondo alcuni questo potrebbe essere l’anno migliore dal 1995. (vedi storia WSI).

In rialzo, su queste notizie, il settore dell’hardware (personal computer e componentistica) e tecnologie per network.

Battuta d’arresto per i titoli finanziari, farmaceutici, chimici e del trasporto aereo.