MILANO: CRESCONO LE PERDITE, MIBTEL A -1,57%

13 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il Mibtel estende il suo calo all’1,57% a 34.117 punti.

Sempre in deciso rialzo Aem (+9,65%)
mentre frenano le altre municipalizzate con Amga che riduce il rialzo all’1,74% e Acea all’1,79%. Resta forte Acsm (+5,76%).

Sale la Popolare Bergamo, in controtendenza rispetto al settore dei bancari, grazie all’accordo con e.Biscom. Qualche presa di
profitto invece su Bipop (-1,07%). Contrastati i titoli del gruppo De Benedetti.

Sale Cir (+2,67%), la finanziaria
controllata da Cofide, che invece perde il 4,2%. Aedes, di cui De Benedetti &C. sapa detiene la maggioranza, guadagna l’1,98%.

L’Espresso scende del 4,08%. Debole anche il resto del settore media con Class in calo del 2,84%, Mediaset del 5,01%, Mondadori del 5,19%. Seat perde il 2,1% e Buffetti l’1,08%.