MILANO CONTINUA PESANTE, FIAT IN CONTROTENDENZA

5 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Continua pesante la seduta di Piazza Affari con il Mibtel in calo del 2,63%, ma sopra i 30 mila punti. Peggiore il Mib 30 a -2,80% a 44.675 punti.

Ci sono comunque alcuni titoli in rialzo. Su tutti le Fiat a +3,18%, le Seat a +1,95% e le Enel a +1,81%.

Caduta verticale invece per i Tmt (tecnologici, media e telefonici), per i bancari e per gli assicurativi.

Bipop Carire cala del 7,7%, Mediaset del 5,54%, Mediolanum del 5,14%, Fideuram del 5,07%.

Per la scuderia di Colaninno ancora brutte notizie: le Tim in ribasso del 4,79%, le Tecnost a -4,3% e le Telecom a -3,83%.

Nel Nuovo mercato le peggiori sono le Opengate e le Tecnodiffusione con oltre il 9% di perdita. Le Tiscali scendono del 3,3% a 568 euro.