MICROSOFT: NIENTE BUY-BACK SINO A GIUGNO

1 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Nessun buy-back (riacquisto di azioni proprie) in vista per Microsoft . La societa’, sino al mese di giugno, non potra’ cosi’ sostenere la quotazione del titolo.

E’ questo l’effetto dei nuovi regolamenti Sec che impongono una moratoria di sei mesi a ogni buy-back dopo che sia stata acquisita un’azienda contabilizzando l’operazione come una fusione tra uguali (poolin of interests), un metodo che consente di diluire su un vasto arco di tempo l’onere, senza sacrificare i dividendi.

La societa’ di Bill Gates ha infatti acquisito con questa pratica Visio nel gennaio scorso.