MICROSOFT: GIUDICE RESPINGE RICHIESTA GOVERNO

14 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

Un giudice federale oggi ha respinto la richiesta formale del governo Usa di trasferire il caso antitrust contro Microsoft Corp. in sede di Corte Suprema. Il gruppo di Bill Gates ha cosi’ 4 giorni per appellarsi contro la sentenza di smembramento.

La U.S. Circuit Court of Appeals cui si e’ rivolta d’appello Microsoft ha infatti deciso di accogliere la richiesta del gigante del software di rivedere la legittimita’ della procedura seguita dall’antitrust Usa.

Il caso, definito dalla corte d’appello “di eccezionale importanza”, ha ora poche chance di passare nelle mani della Corte Suprema.

Il Dipartimento di Giustizia aveva richiesto in via piu’ informale gia’ martedi’ che il caso fosse trasferito immediatamente alla Corte Suprema sulla base di una legge del 1974 (Antitrust Penalties and Procedure Act).