MERRILL: GESTORI FONDI USA OTTIMISTI

17 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

“Nonostante il deterioramento dell’economia globale – particolarmente in Europa e Giappone – i due terzi dei gestori di fondi continuano a credere in un prossimo rafforzamento della situazione economica”, ha rivelato David Bowers, capo della strategia d’investimento globale di Merrill Lynch.

Secondo un sondaggio mensile condotto da Merrill Lynch tra 269 gestori americani, infatti, il 90% dei manager anticipa che i mercati azionari rimangano invariati o crescano entro il prossimo anno e di questi il 20% prevede una crescita sostanziale.

Una percentuale piu’ elevata del mese scorso poi – 54% contro il 46% – prevede un aumento degli utili aziendali, specialmente negli USA e il 50% dei manager – contro il 45% del mese scorso – pensa che il quadro peggiore sia quello del Giappone.

Anche la loro visione sull’inflazione e’ mutata; solo il 22% degli intervistati ne anticipa un aumento nei prossimi 12 mesi, contro il 38% di giugno.

I gestori di fondi continuano anche a rimanere divisi sulle strategie, ma a luglio la preferenza si e’ spostata verso gli investimenti in titoli ‘value'(*) – 45% contro il 42% precedente – a scapito dei fondi su titoli ‘growth'(**) – 39% a luglio contro il 46% di giugno.

I settori preferiti sono quello industriale e quello delle industrie di base, mentre in coda troviamo telecomunicazioni e servizi pubblici.

(*)value: termine che fa riferimento a societa’ che non registrano abitualmente tassi di crescita particolarmente sostenuti.

(**)growth: termine che fa riferimento a societa’ che registrano abitualmente tassi di crescita molto forti.