La Réserve Genève Hotel, weekend in riva al lago

4 Dicembre 2020, di Redazione Wall Street Italia

A Ginevra, un hotel a 5 stelle concepito come un lodge è la destinazione ideale per fare business in totale privacy

A cura di Francesca Gastaldi

L’atmosfera raffinata è quella che si respira in tutte le destinazioni firmate Michel Reybier, fondatore del gruppo La Réserve, che annovera alberghi di lusso a Parigi, Zurigo, Ramatuelle e Ginevra. Ed è proprio nella città celebre per la sua tradizione orologiera e per aver dato i natali al filosofo Jean-Jacques Rousseau che si trova La Réserve Genève Hotel, Spa & Villa.


Il private lounge del ristorante Le Loti

Concepito come una sorta di lodge, con pavimenti in legno di quercia e ampie vetrate da cui osservare le Alpi svizzere, l’hotel ha una posizione strategica: pur essendo distante poche miglia dal centro storico della città e dal più vicino aeroporto internazionale, è un’oasi di quiete, una riserva sapientemente nascosta nel verde dei suoi 10 ettari di parco affacciata sulle sponde del lago.

Le 29 suite e 73 camere, caratterizzate dalla stessa atmosfera che rievoca il fascino di viaggi in terre lontane, presentano accostamenti cromatici dall’azzurro all’arancio, dal verde al tortora, che si mescolano a pezzi d’arredo ricercati come poltroncine di velluto e scrittoi in pelle. Destinazione ideale per fare business in totale privacy, La Réserve Genève dispone anche di quattro sale meeting di diverse dimensioni. L’esclusiva Villa du Lac, il cui giardino privato vanta un accesso diretto al lago, fa anche parte della struttura. La residenza può essere affittata per intero: sono 385 i metri quadrati a disposizione degli ospiti, tra camere da letto, living, sala da pranzo e area fitness.


Il motoscafo dell’hotel

A firmare gli interni contemporanei è il designer Remi Tessier, conosciuto a livello internazionale per i suoi progetti dedicati a ville di lusso, yacht e jet privati. Durante il giorno gli ospiti possono scegliere tra un giro a bordo del motoscafo privato dell’hotel e uno sport acquatico tra paddleboarding, canottaggio o kitesurfing.
La sera, invece, si cena in uno dei ristoranti dell’hotel: tra questi vi è anche Le Loti il cui menù annovera delicatezze gourmet con un respiro internazionale. Per gli amanti della cucina orientale è d’obbligo invece la cena al ristorante The Tsè Fung, unico cinese stellato in tutta la Svizzera. La cucina è affidata allo chef Frank Xu, che propone originali e raffinate rivisitazioni dei classici della tradizione culinaria asiatica. La serata si conclude nel lounge bar dove è possibile sorseggiare un drink, scelto all’interno di una ricca selezione di vodka, cognac e whisky.


L’esclusiva Villa du Lac 

In accordo con le nuove misure di sicurezza La Réserve Genève dedica la massima attenzione ai protocolli anti-Covid: il team lavora in stretta collaborazione con il personale sanitario della Clinica Nescens e dello Swiss Medical Network. Ogni interazione è regolamentata da un opportuno distanziamento, così come ogni area aperta al pubblico è dotata di dispenser per la sanificazione. All’interno dei ristoranti i menù sono visionabili tramite QR code.

Benessere a 5 stelle. La lussuosa Spa dell’hotel propone trattamenti basati sul metodo Nescens della Clinic de Genolier, fondata dal professor Jacques Proust, pioniere nella medicina anti-invecchiamento.
Considerata una delle destinazioni benessere più rinomate in Europa, la Spa Nescen punta a un concetto di benessere globale che include servizi forniti da un team multidisciplinare di terapisti, coach e specialisti con esperienza nella medicina preventiva e con un esclusivo approccio better-aging. Lo spazio include 17 sale per trattamenti, un’area fitness, sauna, hammam, zone relax e campi da tennis.
All’interno della Spa si trova anche il Café Lauren, ristorante termale che offre un menu equilibrato e leggero curato dallo chef Eric Canino.

L’articolo completo è stato pubblicato sul numero di ottobre del magazine Wall Street Italia