LA MAFIA A WALL STREET: 120 SOTTO INCHIESTA

14 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

Da questa mattina sono ufficialmente indagati 120 operatori finanziari. L’accusa e’ di frode e di associazione a delinquere di stampo mafioso.

I magistrati hanno scoperto una maxi truffa da $50 milioni messa a segno da “un’orda di broker, promotori finanziari e manager di importanti societa'” collegati alle famiglie mafiose Colombo e Bonanno. Sotto inchiesta anche un detective della polizia di New York.

Le societa’ finanziarie White Rock e State Street Capital Markets avrebbero acquistato segretamente titoli di Country World Casinos, Cable & Co, Holly Products e US Bridge of New York per conto della mafia e avrebbero quindi ingaggiato operazioni altamente speculative in manifesta violazione di legge.

Il procuratore generale di Manhattan ha iniziato le indagini, condotte con grande dispiego di forze, dopo un controllo presso la societa’ DMN Capital.

“Questo caso e’ esemplare dell’influenza della criminalita’ organizzata a Wall Street”, ha detto Loretta Lynch, il procuratore che guida le indagini.

“Operation Street Cleaner”, questo il nome in codice dell’operazione, ha sinora raccolto 20 capi di imputazione che vanno dalla frode sullo scambio di titoli azionari al riciclaggio di denaro sporco al racket.