LA BORSA BOCCIA INIZIATIVA ONU CONTRO L’AIDS

12 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il settore farmaceutico e’ uno dei pochi comparti che perdono terreno in una giornata di forti rialzi di borsa.

Cinque tra le principali societa’ farmaceutiche hanno deciso, accogliendo una richiesta a fini umanitari delle Nazioni Unite, di ridurre drasticamente il prezzo dei medicinali contro l’AIDS per le popolazioni dell’Africa subsahariana, una delle zone dove la malattia e’ endemica.

Le multinazionali del farmaco hanno aderito sperando di migliorare la propria immagine pubblica e per mitigare le critiche delle organizzazioni per la lotta all’Aids, ma in questo modo sembrano aver scontentato gli azionisti, preoccupati per la riduzione dei margini di profitto.

Le cinque societa’ sono: le americane Merck & Co Inc. (MRK) e Bristol-Myers Squibb Co. (BMY), la britannica Glaxo-Wellcome
PLC
(GLX), la svizzera Roche Holding AG (RHHZY) e la tedesca Boehringer
Ingelheim
.