Haamble, primo urban social network made in Italy guarda all’estero

16 Aprile 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Dopo il successo registrato in Italia, Haamble è pronta a sbarcare in alcuni paesi europei come Francia, Germania, Spagna e Regno Unito, per passare poi agli Stati Uniti e al Brasile entro il 2016. L’applicazione made in Italy, realizzata da un’idea del ceo Massimo Ciaglia, consente di connettere gli utenti, fornendo servizi di socializzazione e geomarketing.

Attraverso Haamble è possibile indirizzare contenuti a tutti gli utenti di una determinata età e sesso presenti in un determinato momento in luoghi ben precisi (palestre, centri sportivi…). Ogni utente è geolocalizzato e la sua posizione è visibile su un radar insieme ai luoghi e agli altri utenti più vicini a lui in quel momento.

Le potenzialità di Haamble non sono sfuggite neanche ad importanti esponenti della finanza italiana, tanto che due fondi di investimento hanno chiesto ed ottenuto di entrare nel capitale. In soli due mesi di vita, l’app ha totalizzato 60.000 download. (mt)