GREENSPAN: GIGANTI FINANZIARI NON SONO IMBATTIBILI

4 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

I giganti finanziari non sono imbattibili: anzi, non e’ scontato che sopravvivano ai cambiamenti portati al settore finanziario dalle nuove tecnologie.

Lo ha detto stamane il governatore della Federal Reserve, Alan Greenspan, durante un intervento presso la sede di Chicago della banca centrale Usa sul tema “La struttura del settore finanziario”.

“Le piu’ grandi conglomerate non possono competere al livello delle relazioni interpersonali”, ha spiegato il chairman della Fed, sfatando la convinzione che le grandi societa’ finanziarie siano “troppo grandi per fallire”.

Greenspan ha subito aggiunto che “c’e’ l’interesse”, da parte delle istituzioni di regolamentazione Usa, di fare in modo che che un eventuale default finanziario di uno di questi giganti “non abbia un impatto significativo sui mercati”.

Brevi accenni sul rischio della compiacenza dei mercati sulla volatilita’ di borsa pronunciati in prima battuta hanno contribuito a precipitare il clima di contrattazioni nelle borse Usa, gia’ teso dopo lo scivolone di mercoledi’.