FIAT-ACEA TELEFONICA: LA NEONATA ANDRA’ IN BORSA

20 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

La società nata dall’accordo sulla telefonia fissa tra Fiat, Ifil e l’italo-spagnola Acea Telefonica ha intenzione di chiedere l’ammissione in Borsa entro un anno. Lo ha rivelato il presidente di Acea, Fulvio Vento.

A Piazza Affari le Fiat guadagnano lo 0,9%, mentre Ifil e Acea arretrano, rispettivamente, dello 0,24 e del 2,08%.