DOW CHIUDE SOPRA I 160 PUNTI, HIGH-TECH DEBOLE

20 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Gli ordini di acquisto a Wall Street si sono intensificati nell’ultima ora di contrattazioni, spingendo il rialzo dell’indice Dow Jones sino al 1,54%, mentre il Nasdaq ha ridotto le perdite sino a chiudere con una cessione dello 1,68%.

(verifica chiusura indici di borsa in prima pagina)

L’ultima seduta della settimana, e’ stata caratterizzata da un basso volume di scambi, circa il 10% in meno rispetto alla media, anche a causa dell’astensione dalle operazioni dei membri della comunita’ ebraica newyorkese, che oggi festeggia Passover.

“E’ stata una giornata fiacca, le contrattazioni sono andate avanti senza troppa convinzione – ha dichiarato Peter Coolidge, responsabile delle operazioni di trading per Brean Murray & Co. – solo se il Nasdaq fosse calato di piu’, i compratori si sarebbero fatti avanti”.

Pur in calo, il Nasdaq chiude la settimana con un guadagno del 9,7%, il piu’ alto mai registrato nella storia dell’indice. L’indice ha chiuso in rialzo di 322 punti, a quota 3.643.

Il tabellone elettronico e’ stato penalizzato dalla caduta di Citrix (CTXS) che, abituata a battere le previsioni di mercato, ha presentato oggi risultati appena in linea con le aspettative.

Generalmente debole tutto il settore tecnologico, nell’attesa dei profitti di Microsoft (MSFT), previsti dopo la chiusura dei mercati. Il titolo della societa’ di Bill Gates ha oscillato per tutta la giornata attorno alla soglia di parita’.

Il titolo Bristol-Myers Squibb (BMY) e’ stato uno dei piu’ attivi della seduta e, dopo il crollo del 22% registrato ieri, ha ceduto un altro 2% su una lunga lista di downgradings delle principali banche d’affari a causa del ritiro del nuovo farmaco contro l’ipertensione Vanlev.

Sempre nel settore farmaceutico, Schering-Plough (SGP) ha riportato un aumento del 17% degli utili del primo trimestre grazie alla crescita delle vendite dei farmaci antitumorali e antistaminici. Il dato era quello atteso dai mercati e il titolo chiude in perdita dell’1,23%.

Gli investitori hanno preferito puntare piu’ sulla qualita’ dei fondamentali che sulle prospettive di crescita future e hanno prestato grande attenzione ai risultati di bilancio. A sostenere i guadagni dell’indice Dow Jones, American Express (AXP), rimbalzata del 2,60% sull’annuncio di un accordo strategico con con Wells Fargo & Co. (WFC), la sesta banca degli Stati Uniti. (vedi storia WSI)

McDonald’s (MCD), la piu’ grande catena di fast food al mondo, ha registrato un aumento del 12% degli utili per il primo trimestre e ha aumentato di 1 miliardo di dollari il piano di riacquisto delle azioni. Il gigante degli hamburger ha riportato infatti 450,9 milioni di dollari, pari a 33 centesimi ad azione. Il titolo guadagna il 7,9%.(vedi storia WSI)

UPS (UPS), la prima societa’ di corrieri espresso al mondo, ha annunciato oggi di aver guadagnato nel primo trimestre 813 milioni di dollari, 67 centesimi ad azione, un aumento del 62 % rispetto ai 499 milioni di dollari dell’anno scorso. Il fatturato e’ passato da 6,33 a 7,2 miliardi di dollari e la societa’ ha registrato un aumento del volume delle consegne mondiali da una media di 12,4 a 13,1 milioni di colli al giorno. Il titolo ha chiuso in rialzo di oltre il 7%.(vedi storia WSI)

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ trattati al New York Stock Exchange (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(BMY) Bristol-Myers Squibb Company 38,152,500 49.500 -1.438 -2.82%;

(LU) Lucent Technologies Inc. 16,923,200 63.063 +0.313 +0.50%;

(CNC) Conseco, Inc. 16,340,400 6.000 -0.875 -12.73%;

(GM) General Motors Corporation 15,934,700 88.750 +0.250 +0.28%;

(AOL) America Online, Inc. 13,672,700 60.250 -1.500 -2.43%;

(GMH) Hughes Electronics Corporation 11,248,400 89.813 -8.000 -8.18%;

(PFE) Pfizer Inc 10,716,900 41.750 +0.438 +1.06%;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 10,779,700 27.438 -0.125 -0.45%;

(IBM) International Business Machines Corporation 9,855,400 103.938 -1.063 -1.01%;

(CD) Cendant Corporation 9,532,900 15.125 -0.063 -0.41%.

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ trattati al Nasdaq (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(IFMX) Informix Corporation 34,597,100 11.938 -5.000 -29.52%;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 35,983,000 65.125 -1.000 -1.51%;

(TSIX) 25,607,900 19.000 +5.000 +35.71%;

(ORCL) Oracle Corporation 24,850,700 70.813 -3.750 -5.03%;

(MSFT) Microsoft Corporation 24,530,800 78.938 +0.250 +0.32%;

(ATHM) Excite@Home 23,031,600 17.938 -2.000 -10.03%;

(JDSU) JDS Uniphase Corporation 22,383,200 85.188 -6.313 -6.90%;

(INTC) Intel Corporation 22,472,400 115.375 -3.688 -3.10%;

(QCOM) QUALCOMM Incorporated 19,373,400 109.500 -5.250 -4.58%;

(CTXS) Citrix Systems, Inc. 16,418,500 52.250 -13.000 -19.92%.

Le contrattazioni a Wall Street riprenderanno regolarmente lunedi’ prossimo.