Debito pubblico globale: buco mostruoso, verso i $50 trilioni

10 Settembre 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Il debito globale cresce ogni secondo che passa. Esattamente, per ogni secondo che trascorre, c’è qualche nazione nel mondo che vede aumentare l’ammontare di debiti che deve onorare. L’Economist riporta una sorta di orologio o contatore del debito mondiale, che viene aggiornato in continuazione (a settembre 2012). Il colpo d’occhio fa paura: il debito pubblico globale corrisponde a un buco mostruoso, sopra i $48 trilioni (48mila miliardi) di dollari, in crescita accelerata verso i $50 trilioni.

CLICCA PER VEDERE DEBITO AGGIORNATO IN TEMPO REALE

In realtà questo orologio esiste fisicamente nel caso degli Stati Uniti, esattamente a Times Square, a New York, dove tutti possono vedere in tempo reale a che livelli e con che ritmi sta crescendo il debito federale americano.

“E’ importante”? Scrive l’Economist. “Dopo tutto, i governi sono debitori verso i loro propri cittadini, non verso i marziani”. Ma “il valore in aumento è importante per due ragioni. La prima è che quando aumentano più velocemente della produzione economica (così come è stato nel corso degli ultimi anni), i debiti governativi più elevati implicano che lo stato deve interferire nell’economia in misura maggiore, imponendo maggiori tasse in futuro.

Secondo fattore, il debito deve essere rifinanziato a intervalli regolari. Questo crea un test di popolarità ricorrente per i singoli governi. E se fallisce quel voto, così come è accaduto per i vari governi dell’Eurozona, il paese in questione (e i suoi vicini) possono scivolare nella crisi.