COSMETICA: L’OREAL FA SHOPPING DI QUALITA’ IN USA

18 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il gruppo francese L’Oreal (LORLY), leader mondiale nel settore cosmetico, ha annunciato oggi l’acquisizione di Matrix Essentials, una divisione di Bristol-Meyers Squibb (BMY) specializzata in prodotti per capelli per uso professionale e di Kiehl’s, marchio storico dei prodotti di bellezza naturali.

I dettagli finanziari dell’operazione non sono stati rivelati, ma fonti vicine alle trattative hanno parlato di una cifra compresa tra i 100 e i 150 milioni di dollari per la sola Kiehl’s.

Se con Matrix la multinazionale aggiunge un semplice tassello alla vasta gamma di prodotti che distribuisce nel circuito dei saloni di bellezza, l’acquisto di Kiehl’s rappresenta l’ingresso in un mercato di nicchia sinora inesplorato.

Kiehl’s vanta una storia lunga 149 anni, una solida reputazione di qualita’ e una clientela selezionata fra il jet set internazionale, i professionisti della moda e tutti coloro che prediligono formule assolutamente naturali.

Il marchio, creato 1851, garantisce l’efficacia e la sicurezza dei suoi prodotti senza ricorrere alla sperimentazione sugli animali, una pratica per la quale L’Oreal e’ stata piu’ volte oggetto di campagne di boicottaggio internazionale.

Kiehl’s, che ha sviluppato nel 1999 un fatturato di circa 40 milioni di dollari, puo’ contare su alcuni punti vendita esclusivi e sugli ordini per corrispondenza.

Secondo gli osservatori, con questa operazione L’Oreal punta ad acquisire una “diversa cultura” nel settore cosmetico e in cambio sosterra’ il marchio attraverso sostanziali investimenti che riguarderanno anche una presenza su Internet.