CONTRATTO ENI NEL DELTA DEL NIGER

9 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Milano, 9 mar – Eni ha firmato oggi con la società di stato nigeriana NNPC il contratto di Production Sharing relativo al permesso esplorativo denominato “OPL 135”. L’area è situata nella zona nordorientale del delta del Niger, a qualche chilometro dagli impianti di trattamento di Kwale/Okpai di cui Eni è operatore. Eni, tramite la società Nigerian Agip Oil Company, con una quota del 48% sarà operatore delle attività relative al permesso OPL 135, in associazione con le società nigeriane Global Energy Company (42%) e BLJ Energy (10%). “Con questa importante acquisizione Eni – si legge in una nota – intende proseguire nella promozione di un sempre più importante coinvolgimento attivo delle compagnie locali nell’esplorazione, nella produzione e nella valorizzazione del gas per il mercato domestico, con l’obiettivo principale di ridurre ed azzerare il gas flaring. L’accordo prevede una stretta e fattiva cooperazione con i partner nigeriani sia in campo tecnico che nella gestione operativa, con lo scopo di favorire la formazione e lo sviluppo delle competenze delle risorse nigeriane”. Il contratto ha una durata effettiva di 25 anni, di cui 5 per la fase esplorativa e 20 per la fase di sviluppo e produzione, con la possibilità contrattuale di mettere in produzione le scoperte a gas.