CIR VERSO AUMENTI DI CAPITALE

21 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il Consiglio di amministrazione della Cir, che oggi ha preso in esame il bilanco del ’99, nel corso dell’assemblea che si svolgerà a maggio chiederà agli azionisti la delega per poter effettuare aumenti di capitale e l’emissione di obbligazioni fino a un massimo nominale di 500 milioni di euro (un euro vale 1936,27 lire).

Verrà poi deliberato anche un aumento per massimi 20 milioni di euro a favore dei dipendenti.

Il Cda proporrà poi l’acquisito di un massimo di 30 milioni di azioni proprie di qualsiasi categoria a un prezzo non superiore a 7 euro per pezzo.