CERVELLI DI RITORNO

2 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Trieste, 2 mar – Dopo otto anni trascorsi all’Institute for Neurodegenerative Diseases all’Università della California, il biologo Giuseppe Legname torna in Italia, a Trieste, per dirigere un nuovo laboratorio nel settore di Neurobiologia della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati. Il centro si chiama Prion Biology Laboratory ed è attrezzato per sviluppare nuove ricerche sui prioni, gli agenti infettivi responsabili del morbo della mucca pazza (BSE). “Sono rientrato in Italia – spiega Legname – perché reclutato dalla Sissa per avviare una nuova linea di ricerca nel settore di Neurobiologia della Scuola. Non potevo rifiutare l’offerta, perchè la Sissa si distingue nel panorama italiano sia per l’alta formazione che per la ricerca scientifica e mi ha dato l’opportunità di proseguire e approfondire la conoscenza di queste proteine, i prioni”. Il team della Sissa si prefigge di capire il funzionamento biologico della proteina e studiarne i meccanismi molecolari biologici. Conoscere le basi molecolari dell’alterazione del prione può permettere anche di capire come interferire con la malattia, al fine di individuare una terapia efficace, possibilmente utilizzabile anche per altre malattie neurodegenerative come la malattia di Alzheimer e il morbo di Parkinson, che presentano meccanismi analoghi di alterazione del cervello.