BORSE UE: INCERTEZZA E APERTURA DEBOLE

28 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Come Milano, anche le altre Borse europee hanno aperto questa mattina senza particolari voglie di riscossa. Debolezza e incertezza sono le protagoniste di queste prime battute: ieri da New York non sono stati lasciati spunti per un rialzo, e quindi ci si mantiene sui livelli della vigilia.

Anche in Europa rischiano di essere vulnerabili i titoli energetici, a causa delle difficoltà che sta trovando l’Opec ad accordarsi al suo interno per un aumento della produzione del greggio.

Sotto i riflettori anche i tecnologici dopo le indicazioni secondo cui la causa tra Microsoft e l’antitrust Usa non starebbe registrando progressi.

Londra apre in ribasso dello 0,16%; parigi aumenta dello 0,57%; Francoforte si apprezza dello 0,6%; negative, ma di poco, Madrid e Bruxelles.