BORSE UE: CONFERMATO IL TONO DEPRESSO

2 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Nessuna reazione di rilievo, da parte delle Borse europee, alla decisione della Bce di lasciare invariati i tassi di interesse.

Cautela e nervosismo rimangono dunque gli ingredienti principali di questa giornata che vede, a metà percorso, un -0,5% per Francoforte che comunque riduce leggermente le sue perdite; un +0,9% a Parigi, la migliore della seduta; un +0,4% a Zurigo e un’immobile Londra.